Fisioterapia ECO-Guidata | Rehability Lugano, fisioterapia riabilitativa e sportiva

Fisioterapia ECO-Guidata

Fisioterapia ECO-Guidata

La fisioterapia ecoguidata prevede l’utilizzo dell’ecografo nella pratica clinica fisioterapica, dalla visita e per tutta la durata della fase terapeutico-riablitativa, nell’ambito di patologie e disfunzioni neuro-muscoloscheletriche e viscerali.

L’ecografia nasce come metodica diagnostica medica non invasiva che sfrutta l’utilizzo di ultrasuoni (onde sonore) emessi da particolari sonde applicate sulla pelle del paziente; è considerata un esame diagnostico di primo livello che consente di visualizzare organi, ghiandole, vasi sanguigni, strutture sottocutanee ed anche strutture muscolari e tendinee in numerose parti del corpo.

Lo strumento che viene utilizzato si chiama ecografo ed è costituito da un computer provvisto di un particolare software e da una sonda applicata a diretto contatto con la cute del paziente. All’interno della sonda ecografica è presente un cristallo piezoelettrico in grado di emettere ultrasuoni che, tramite l’utilizzo di un gel applicato sulla pelle, penetrano nel soggetto ad un livello più o meno profondo a seconda della frequenza di emissione dell’ultrasuono stesso che va impostata in base alla struttura anatomica che si intende studiare.

Utilzzare l’ecografia in fisioterapia significa migliorare l’accuratezza diagnostica e terapeutica oltre che migliorare l’esecuzione dell’esercizio.
Il fisioterapista utilizza l’ecografo per lavorare con più efficacia e sicurezza riuscendo a valutare meglio la condizione clinica del paziente. In questo modo è in grado di osservare lo stato dei tessuti molli e il movimento articolare, decidere quale cura sara’ più indicata ed essere più preciso durante la somministrazione della terapia, individuando la zona esatta da trattare.
Il paziente, al tempo stesso, sara’ in grado di guardare la contrazione dei suoi muscoli per svolgere un esercizio terapeutico più preciso.

 

Presso Rehability Lugano viene svolta la fisioterapia ecoguidata ed è possibile tenere sotto controllo lo stato di guarigione e l’efficacia della terapia, abbreviando, quindi, i tempi di recupero per patologie quali: tendiniti, calcificazioni, patologie capsulari, contratture e lesioni muscolari, lombalgie e cervicalgie, distorsioni articolari, fascite plantare e spina calcaneare, tunnel carpale e sindromi da incarceramento nervoso periferico.

Ft. Silvia Scurati.

 

Alcune immagini Ecografiche:

Esiti Lesione Muscolare

 

Inserzione Retto Femorale

 

Sezione Trasversale Retto Femorale