Mag 10, 2019

|

by: simonexxx83

|

Categories: Terapie e tecniche

Cos’è la riabilitazione motoria?

La riabilitazione motoria è un tipo di rieducazione che permette, attraverso il movimento, a ripristinare la corretta funzionalità articolare, muscolare e posturale. Vengono proposti una serie di esercizi, prima semplici e poi via via sempre più complessi, per facilitare il ritorno alle attività quotidiane con una diminuzione sensibile del dolore. La riabilitazione serve a recuperare mobilità, migliorare la coordinazione, aumentare forza e resistenza di muscoli e tessuti. 
Deve essere sempre svolta con l’assistenza di personale qualificato che indichi qual è l’attività migliore da svolgere in base alla problematica. Gli esercizi possono essere utili per soggetti con patologie neurologiche, ortopediche e traumatiche, reumatologiche.

Come si svolge la riabilitazione motoria

Il trattamento riabilitativo può essere eseguito in una serie di condizioni, dopo un incidente o dopo una lesione e per questo, vista l’ampia gamma di casistiche a cui viene applicato non è previsto un trattamento univoco quanto piuttosto una serie di approcci diversificati e personalizzabili in base al tipo di problema e all’entità dello stesso. il trattamento può prevedere esercizi, massaggi e terapie fisiche strumentali. In media una seduta dura 60 minuti, può anche essere composta da un approccio passivo assistito dal fisioterapista e da uno attivo eseguito esclusivamente dal paziente. 

 

La riabilitazione motoria prevede nello specifico:

  • Chinesisterapia, ovvero la terapia che avviene mediante il movimento, per sciogliere i tessuti muscolari e aumentare la mobilità articolare.
  • Riabilitazione in acqua, ideale anche dopo le operazioni chirurgiche più o meno importanti. È una terapia oggi particolarmente utilizzata che accompagna il movimento e permette ai muscoli di adeguarsi progressivamente senza dover subire la pressione di svolgere i movimenti autonomamente. 
  • Riabilitazione funzionale, utile per alterazioni del movimento e indicata per le strutture muscolari e scheletriche. Un percorso riabilitativo che mira ad un approccio complessivo che riguarda il movimento su tutti i suoi livelli. 

 

Benefici ed effetti della riabilitazione motoria

Con una corretta riabilitazione motoria è possibile ottenere risultati visibili in poco tempo: muscoli forti e resistenti, ottimale rilassamento dei tessuti, gestione del dolore e di infiammazioni localizzate, vascolarizzazione e complessivo miglioramento fisico. Ovviamente è fondamentale farsi guidare da uno specialista che possa selezionare il tipo di terapia più idonea alla risoluzione della problematica e che possa individuare un percorso riabilitativo mirato e funzionale per il paziente. 
Gli esercizi possono essere svolti presso strutture, presso centri ospedalieri e talvolta anche al domicilio. Sarà l’incaricato a selezionare le necessità del soggetto e a decidere che tipo di intervento è ideale per la sua necessità e in che modo bisogna intervenire.