Ago 03, 2016

|

by: adminReha

|

Tags: martino donati

|

Categories: Attività sportiva

CRYOTHERAPHY – Sauna a -170°

Crioterapia Sistemica

 

La Criosauna è una macchina che permette il trattamento di Crioterapia Sistemica del corpo.

La Crioterapia Sistemica è un trattamento basato sull’esposizione del corpo a temperature molto basse (da -100° a -170°C), per una durata limitata di tempo: da 1 a 3 minuti circa.

L’efficacia della Crioterapia Sistemica è provata dai numerosi studi medici e dalle centinaia di migliaia di pazienti che hanno ripreso forma e salute utilizzando questo tipo di terapia, come alternativa o integrazione alla cura farmacologica.

Usata dagli All Blacks e dalle principali squadre della Serie A di calcio, tra cui anche il nostro FC Lugano, oggi la criosauna diventa immediatamente fruibile per tutti gli atleti professionisti e amatoriali che avranno a disposizione un trattamento incredibilmente efficace e conveniente per migliorare le prestazioni e i tempi di recupero da traumi e affaticamenti.

La Crioterapia Sistemica (Whole Body Cryotherapy) ovvero cura col freddo è un principio terapeutico che ritroviamo fino nella medicina tradizionale di svariate culture antiche, introdotta nella pratica clinica dal 1979 dal Prof. Yamauchi per la cura delle sindromi depressive, per poi ampliarne le applicazioni dal 1983 grazie agli studi del Prof. Zagrobelny in Polonia e successivamente del Prof. Fricke in Germania.

IL TRATTAMENTO:

FOTO EZGIAN ALIOSKI 1 LUGANO CALCIO

Ezgjan Alioski (FC Lugano)

 

Con la trasformazione dell’azoto liquido, che portato nella sua fase gassosa all’interno del  cilindro sprigiona frigorie (aria fredda secca) che invade la cabina, durante questo breve tempo all’interno della stessa eseguirete piccoli esercizi di attivazione degli arti e del corpo.

In cabina si entra in costume da bagno, piedi e mani protetti, in un cilindro imbottito con base di appoggio dei piedi variabile, in modo che la testa rimanga sempre fuori dal cilindro.

Una volta completato si effettuerà un leggero lavoro aerobico su cyclette o tapis roulant, per riattivare il sistema cardiocircolatorio.

INDICAZIONI

Grazie ai positivi effetti biologici sull’organismo umano, la crioterapia viene usata nel trattamento di vari tipi di malattie, episodiche e croniche.

Il trattamento col freddo è specificatamente indicato per:

– Rallentamento dei processi ossidativi

– Incremento delle difese immunitarie

– Trattamento malattie croniche delle articolazioni

– Trattamento patologie infiammatorie apparato locomotore

– Diminuzione del colesterolo totale e dei trigliceridi

– Trattamento per i disturbi dell’umore e stati ansiosi

– Influenza positiva sul sistema nervoso

– Accellerazione della rigenerazione delle fibre dopo traumi

-Dolori articolari su base artrosico-degenerativa

– Lombalgie e lombosciatalgie

– Cervicalgie

– Psoriasi

– Miositi e fibromiositi

– Postumi dolorosi ad articolazioni, tendini e muscoli

– Poliartrite cronica

– Coadiuvante trattamento fisioterapico in pazienti con sclerosi multipla

– Sindrome fibromialgica

SPORT

Nello sport professionale, la Criosauna per l’applicazione della Crioterapia Sistemica è ormai ben nota e largamente utilizzata da campioni olimpionici, mondiali e nazionali di calcio, ciclismo, rugby e atleti di molteplici discipline.

Sempre più sportivi amatoriali la scoprono come trattamento incredibilmente efficace e conveniente per migliorare le prestazioni e i tempi di recupero da traumi e affaticamenti. Questa metodica teraupetica è indicata per il trattamento di…

FOTO GIOCATORI LUGANO

Rita Mazzotti (Diopside) e FC Lugano

 

Alcuni esempi:

– Lesioni muscolari (distorsioni, strappi)

  Tendinopatie acute da sovraccarico

  Riduzione dei tempi di recupero post esercizio e post infortunio

– Sindromi dolorose da affaticamento

– Riduce l’emolisi da Sport

  Combatte l’infiammazione ai tessuti dovuta da esercizio fisico estremo

– Influenza positiva sul sistema nervoso

– Effetto antiossidante

– Miglioramento della qualità  del sonno

 

ALCUNE CONTROINDICAZIONI

Sono state individuate alcune controindicazioni, oltre allo stato febbrile, valvulopatie e scompenso cardiaco, claustrofobia, malattia di Raynaud, ipotiroidismo non curato correttamente.

Viene sconsigliato anche il trattamento in caso di trombosi agli arti inferiori, neoplasie, insufficienza respiratoria e infezioni respiratorie acute.

EVIDENZE CLINICHE E STUDI

Gli studi scientifici, ci sono certamente, ma siamo ancora lontani dall’avere delle prove di solida efficacia.

Non esistono studi randomizzati, per un probabile costo esagerato e questo è un punto essenziale per avere una validità scientifica nell’evidente base medicine.

Vi è altresì una mancanza di protocolli di trattamento, un’eterogeneità troppo grande nelle caratteristiche antropometriche dei pazienti in una serie di patologie, con un follow up di 6-8 mesi.

Incominciano ad esser pubblicati i primi lavori scientifici inerenti l’applicazione della crioterapia sistemica nel recupero della performance sportiva e del lavoro muscolare.

Sarebbe interessante poter paragonare un protocollo di recupero standard ed un protocollo abbinato alla criosauna, monitorizzando gli effetti a breve, a medio e a lungo termine.

OPINIONI PERSONALI

È stato molto interessante poter provar su me stesso, la crioterapia sistemica, l’effetto nell’immediato é sicuramente sbalorditivo e piacevole, nelle ore seguenti permane una sensazione di leggerezza, sopratutto percepita agli arti inferiori….

Il beneficio vero e proprio, per un soggetto allenato, si percepisce dopo una sessione di 4/5 sedute con una cadenza bisettimanale.

Credo che 3 minuti di sottoesposizione alla crioterapia sistemica si possano tranquillamente paragonare a 10-15 minuti di immersione in piscina a bassa temperatura (20-25 gradi), tecnica ormai conosciuta da svariati campioni nel mondo dello sport.

Bolt_Cryo

Bolt’s Old School

 

Lo scopo della della tecnica è il medesimo: promuovere il recupero ed aumentare l’intensità di allenamento, diminuiscono l’infiammazione, aumentano la velocità di recupero, promuovono la ricostruzione post allenamento, riducono il dolore muscolare, diminuiscono il dolore muscolare e la rigidità e aumentare i livelli di energia.

di F.T Martino Donati